FSE/ESF Forum social européen/European Social Forum - Dopo le poetiche della resistenza
[FSE/ESF Forum social européen/European Social Forum]
Back to the frontpage
MALMÖ 2008 | ATHENA 2006 | LONDON 2004 | PARIS 2003 | FIRENZE 2002
FSE-ESF - Menu
Prep Process (EPA-AEP)
About ESF 2012
About Istanbul 2010
About Malmö 2008
About Athens 2006
About London 2004
About Paris 2003
About Firenze 2002

Europe on the move
European Conferences/Manifestations
Analysis/ statements for a better world

Social Forums in the World
World Social Forum
Southern Africa Social Forum (SASF)
South Asia Social Forum (SASF)
Mesopotamia Social Forum

European Social Forum Networks
Correos de los movimientos sociales
Public services
Charter // another Europe
Education

Memoria Viva
Tools and contents
Athens 2006 Reports
London 2004 Reports
Paris 2003 Reports
Other docs Paris 2003
Social Movements

FSE-ESF [ACCESS WORKSPACE]
NEW WORKSPACE
OPEN ESF HOMEPAGE

FSE-ESF [MAILING LIST]
ESF-FSE LISTS
- EUROPEAN LIST (fse-esf)
- FRENCH LIST (CIFs)
- ALL THE LISTS

FSE-ESF [SEARCH]
SEARCH IN THE SITE
ADVANCED RESEARCH
 
Memoria Viva // Paris 2003 Reports // Against merchandising processes //

Dopo le poetiche della resistenza [it] | fr
31 January 2004

Quanto da Seattle a Cancun è arrivato altro non è che la presa di parola dei popoli, delle donne e degli uomini che hanno cominciato a rappresentare la possibilità di costruire un altro mondo. Il movimento dei movimenti ha generato le premesse per una necessaria resistenza.Un fatto antropologico, ancora prima che politico. Una fatto culturale, collettivo.



 

Nell’epoca della negazione dei diritti, della mercificazione della vita e della guerra preventiva al terrore le realtà che ci circondano sono in continua trasformazione. Il neoliberismo utilizza i processi linguistici, relazionali e comunicativi ponendoli al centro dei processi di valorizzazione economica e trasformandoli nel vero motore del processo produttivo, tanto dei prodotti materiali che di quelli immateriali (le informazioni, i software, gli strumenti cognitivi e applicativi in genere). Un pensiero unico quello dell’impero, capace anche di omologare la creazione artistica e l’espressione delle identità culturali.

Ma il presente della realtà odierna è abitato dalla ricchezza di milioni di donne e uomini in lotta quotidiana per cambiare il proprio destino di miseria e per decidere autonomamente del proprio futuro. E questo non si può regolare. Una cultura di attivazione dei corpi, di liberazione delle menti e di esplosione delle pratiche si sta comunicando sempre più consapevole sullo scenario di questa decisiva esperienza collettiva. Una cultura che recupera il suo ruolo sociale, in una nuova associazione tra artisti, attivisti e intellettuali, per il cambiamento.In un lavoro costante e creativo sui territori, per costruire momenti di creazione e diffusione culturale svincolati dalle dinamiche mercantili, basati sui bisogni di liberazione dei singoli e dei gruppi, di produrre soggettività e di far vivere nuove relazioni fra gli uomini, con le istituzioni. Dai Balcani all’Irak, passando per il continente africano e avvicinando l’Argentina dei piqueteros alla Francia del 26 giugno. Le genti d’arte e cultura hanno attraversato la realtà con la loro presenza attiva. Anche ora. Bisogni, sperimentazione e progetti. Questa presenza cresce e continua a produrre un contributo centrale e strategico per l’iniziativa sociale oggi. Sono uomini e donne capaci di visioni, di progettare e realizzare alternativa, nuove poetiche. Di costruire il percorso per uscire dalla fase della resistenza.

Alternativas

- a. Creare una rete europea di artiste e di artisti, di gruppi e di movimenti culturali e artistici
- b.impegnati o decisi ad impegnarsi nel confronto con la realtà in trasformazione e per il cambiamento.
- c.Lavorare per migliorare et intensificare la relazione tra pensiero e poetiche culturali sociali e il pensiero e la pratica politica e sociale nelle lotte collettive.






2 Forum messages

 
article au format texte pour impression Print this article
ORGANISATIONS
- Forum del teatro italiano
> All the organisations


SPEAKERS
- BIOSA Maurizio
>> All the speakers


THEMES
- SOCIAL MOVEMENT
- ARTISTS
- CULTURE
- RESISTANCE
>> All the thematics


COUNTRIES/REGIONS
No key-word for this doc
>> All the countries/regions
FSE/ESF Forum social européen/European Social Forum
Website built with SPIP, free-software | Hosted by the RAS, Union and Organization Network | CONTACTS | WEBMASTER | FRONT |ADMIN